Confronto tra candidati. Un confronto vero, oltre le miserie intellettuali dei volantini della destra

Oggi pomeriggio alle 18:00 al Teatro Era confronto tra Matteo Franconi ed il suo avversario coordinato dal quotidiano Il Tirreno e da Confesercenti.

Il confronto di questa sera al Teatro Era sarà l’occasione per Matteo Franconi di spiegare le tante idee e proposte messe in campo per affrontare e risolvere i problemi di Pontedera contrapposte agli slogan vuoti del candidato della destra che vanno bene per ogni luogo d’Italia e quindi per nessuno.

Per Matteo Franconi sarà anche l’occasione per esternare pubblicamente la miseria intellettuale di un volantino che l’avversario al turno di ballottaggio ha fatto distribuire: due colonne in cui dovrebbe esser fatta vedere, si fa per dire, la differenza delle proposte su alcuni temi. Si tratta di un rudimentale e quasi ridicolo tentativo di denigrare le nostre proposte su alcune questioni invero importanti affrontate in realtà con molta attenzione nel nostro programma elettorale. Sembra invero il tipico atteggiamento di chi, a corto di idee proprie, finisce per accanirsi e denigrare le idee degli altri provando a nascondere l’oggettiva distanza, qualità, consistenza ed affidabilità tra le proposte programmatiche in campo.

Pubblichiamo di seguito alcune parti del nostro programma relativo alla sicurezza, alla mobilità, al diritto alla casa, ai rifiuti ed alle scelte di campo: i temi che sono stati “vandalizzati” nel volantino della destra.

Le parole scritte restano e stanno lì a testimoniare la serietà (o meno), il profilo e la cifra valoriale di chi le usa.


Sicurezza

  • recupero e risanamento delle aree degradate e degli immobili dismessi attraverso la rigenerazione urbana ed attraverso interventi pubblici di riqualificazione i piazze e parchi.
  • attività culturali, ricreative e di socializzazione diffusa nei quartieri
  • potenziamento dell’organico della polizia locale ed attivazione del terzo turno
  • progetto di “Vigile di prossimità” su alcune aree e quartieri della città
  • realizzazione nel quartiere della stazione della sede della Polizia Locale
  • estensione sistema videosorveglianza su tutto il territorio comunale
  • collaborazione con associazioni per controllo controllo e il monitoraggio del territorio
  • sostituzione illuminazione pubblica in chiave di risparmio energetico (LED)

Mobilità e parcheggi

  • Incentivo all’uso dei due grandi parcheggi scambiatori e delle navette gratuite
  • servizio di bike sharing e car sharing per la mobilità sostenibile
  • rete di piste ciclabili per la connessione tra i vari quartieri e le frazioni al centro cittadino
  • rivisitazione linea trasporto urbano
  • nuova gratuita C con capolinea nel quartiere dei villaggi
  • zona a traffico controllato” nel quartiere Bellaria – Galimberti
  • potenziamento del servizio a chiamata su prenotazione “Chiama e Vai”
  • collegamenti dedicati tra le frazioni ed il centro città da attivarsi nel fine settimana ed in orari extrascolastici

Diritto alla casa

  • L’edilizia residenziale pubblica: fondo per le manutenzioni straordinarie per ridurre gli appartamenti sfitti e sistema dei controlli dei requisiti di permanenza
  • Edilizia sociale diffusa sul territorio attraverso gli strumenti urbanistici
  • Il sostegno alle famiglie in affitto: fondo annuale per il contributo affitto; affitti concordati;
  • supporto all’Agenzia sociale Casa Insieme per la ricerca di alloggi sul mercato libero a favore delle fasce deboli

Rifiuti

  • a ciascuno il suo con la tariffa puntuale: ciascuna famiglia/attività paga in base alla quantità di indifferenziato prodotto
  • su tutto il territorio e progressiva riduzione della Tari:
  • sperimentazione della raccolta porta a porta anche in modalità notturna
  • estensione del servizio degli ispettori ambientali e delle guardie ambientali volontarie
  • incentivazione della educazione civica ed ambientale nelle scuole
  • realizzazione di un nuovo centro di raccolta in viale Africa e messa in rete con i centri di raccolta presenti nei comuni limitrofi
  • estensione orario di apertura del centro di raccolta di via Don Mei
  • Emporio solidale: un centro di raccolta, riparazione e riuso solidale degli ingombranti

Scelte di campo? Basta leggere l’indice del nostro programma per capire l’abisso  di forma e sostanza che c’è tra le due proposte e le due visioni di città.

  • Pontedera città dei diritti, dell’accoglienza e dell’integrazione
  • Pontedera città operosa. La vocazione al lavoro ed il contesto territoriale
  • Pontedera città connessa
  • Pontedera città della Valdera, nel cuore della Toscana ma con lo sguardo verso l’Europa ed il mondo
  • Pontedera città del capitale umano. Servizi educativi, scuola, ricerca ed innovazione, cultura
  • Pontedera della sanità e della protezione sociale
  • Pontedera città delle opportunità
  • Pontedera città resiliente
  • Trasformazioni e riqualificazioni urbane dei quartieri e delle frazioni
  • Economia circolare, green economy, ciclo dei rifiuti e polo ambientale
  • Un verde urbano aperto, sicuro, curato e e bello
  • Energia sostenibile e clima
  • Protezione civile
  • Mobilità e sosta
  • Pontedera città attrattiva. Commercio e turismo
  • Pontedera città sportiva
  • Pontedera città dei diritti e dei doveri. Sicurezza e legalità
  • Pontedera città della trasparenza e della partecipazione
  • Pontedera città connessa con le sue frazioni

A questo collegamento la sezione del sito dedicata al nostro programma elettorale fruibile in ogni versione (integrale [pdf e web], sintetico [pdf e web], visuale con schede di sintesi)

CONDIVIDI